C’ERA UNA VOLTA IL TRENO: IL LIMBO DELLA SOSPENSIONE
 

C’era una volta il Treno” non è purtroppo il titolo di un film di Sergio Leone, ma un melodramma moderno che ha come protagoniste le linee ferroviarie piemontesi e come regista la Regione Piemonte che negli ultimi anni ha soppresso o sospeso molte delle linee secondarie utilizzate da pendolari e turisti.

Tra le linee sospese, in un limbo che dura ormai da 5 anni c’è anche la linea Santhià-Arona inaugurata nel lontano 1905 e sospesa dal 2012, con l’azzeramento del servizio ferroviario per un intero territorio con un bacino d’utenza di oltre 100.000 abitanti.

Fin da subito Amministrazioni Locali e Comitati di Viaggiatori e Cittadini si sono movimentati per far ripristinare la linea che consentiva di collegare il territorio con Torino, la Svizzera e i Laghi, ma dopo più di 1800 giorni senza risposte ora è il momento di pretenderle.

La domanda è banale, ma determinante: tornerà a passare il treno nel nostro territorio?

La nostra linea, da 5 anni sospesa, verrà riaperta o è soppressa di fatto?

Ci si riempie la bocca con il concetto di mobilità sostenibile e poi si abbandona un intero territorio privandolo dei treni, sostituiti poco e male dai bus, con servizi pubblici scadenti o inesistenti come nel fine settimana dove se non si ha l’auto non ci si può muovere.

Nel limbo della sospensione non vi sono certezze se non il totale abbandono delle linee, l’avanzare della selva sui binari e il degrado progressivo e inarrestabile delle Stazioni.

Nel frattempo è nata l’Agenzia per la Mobilità Piemontese (quale mobilità?) da cui però non vi sono risposte né programmazione concreta per il territorio in cui viviamo.

Amministriamo e viviamo il nostro territorio e pretendiamo di poter sviluppare progetti di medio-lungo periodo che riguardino anche la mobilità dei nostri cittadini, ma il limbo della sospensione è l’emblema stesso nell’immobilismo a cui noi non vogliamo cedere.

Per fare il punto della situazione e per sbloccarla, in dicembre si terrà a Gattinara un incontro tra tutti gli interessati alla linea Santhià-Arona al quale saranno invitati tutti i responsabili della mobilità regionale a cui, insieme ai Comitati e ai Cittadini chiederemo risposte precise e puntuali.

Inoltre ci uniremo con altre realtà territoriali a noi vicine per portare avanti le istanze che ci accomunano: chiarezza per il territorio e sviluppo sostenibile, questo è l’unico film che ci interessa.

Daniele Baglione

Sindaco di Gattinara

 

 

Gattinara, 4 novembre 2017

Dr. Umberto Stupenengo

Ufficio Stampa

 Comune di Gattinara